News

Coltivare tabacco nel 2013: perché la ricerca e con quali obiettivi

Coltivare tabacco nel 2013: perché la ricerca e con quali obiettivi

Ha ancora senso oggi  dedicare risorse alla ricerca sul tabacco e in quali settori? La risposta è assolutamente affermativa e la motivazione è legata al fatto di non perdere il vantaggio competitivo che il settore ha faticosamente conseguito accettando di buon grado tutta una serie di vincoli operativi, volti alla salvaguardia del consumatore, dell’industria di trasformazione e dell’ambiente.  Il tabacco, coltura tanto discussa  svolge un suo ruolo onorevole, sia come fonte di valuta per il Paese (è uno dei prodotti agroalimentari esportati all’estero) che di volano economico per le aree di coltivazione, dove consente di mantenere la ruralità ed il controllo dell’ambiente.  Gli indirizzi della ricerca per mantenere questo ruolo nel tempo sono:  rispetto delle buone pratiche agro -ambientali da parte dell’ intera filiera per creare prodotti a basso indice di nocività; una gestione efficiente delle risorse all’interno dell’intero sistema produttivo  e  infine la ricerca della sostenibilità,  affiancando  attività collaterali al tabacco, come le energie rinnovabili volte a produrre energia di supporto alla coltura del tabacco per il contenimento dei costi di produzione.

 

Tobacco Tabacco del Marzo 2013 di Sergio Miele, Enrica Bargiacchi

LA MANIFATTURA PIU' ANTICA D'EUROPA CONTINUA A PRODURRE I SUOI MARCHI MADE IN ITALY

L'azienda Manifattura Italiana Tabacco informa Operatori, Tabaccai e Consumatori che sta continuando la produzione nella storica Manifattura di Chiaravalle per soddisfare le richieste del mercato italiano con la qualità che l'ha sempre contraddistinta. Ci scusiamo se alcuni prodotti hanno subito, negli ultimi mesi, problemi di reperimento, impegnandoci a ripristinare quanto prima la loro normale distribuzione.

info@mitspa.it