News

Policoltura, nostalgia dei tempi antichi o innovazione ecosostenibile?

Policoltura, nostalgia dei tempi antichi o innovazione ecosostenibile?

Si diffonde nelle Marche una forma alternativa di produzione a bassissimo impatto ambientale. La Policoltura Ma-Pi, è una tecnica di produzione diversa da quella biologica ed alternativa a quella dominante. Un recente studio di un gruppo di ricercatori dell’Università Politecnica delle Marche,  che ha messo a confronto il sistema Ma-Pi con altri sistemi agroalimentari (quello dominante e quello dei GAS Gruppi d’Acquisto Solidale),  ha evidenziato importanti risultati in termini di risparmio di risorse non rinnovabili del 90% e dell’80% di rinnovabili con una drastica riduzione anche delle emissioni di CO2. La tecnica colturale in questione si basa principalmente sull’auto riproduzione spontanea dei semi e sul recupero di antiche ed autoctone varietà di cereali, ortaggi e legumi, coltivate senza prodotti chimici di sintesi . Le prime esperienze positive in tal senso sono state fatte direttamente dal suo ideatore, Mario Pianesi,che nel 1980  fonda l’Associazione UPM “Un Punto Macrobiotico”e promuove la Policoltura Ma-Pi, le 5 diete Ma-Pi, l’Etichetta Trasparente Pianesiana.

 

Il Pianeta Terra del 23 Aprile 2012 di Ida Laura Cappiello

LA MANIFATTURA PIU' ANTICA D'EUROPA CONTINUA A PRODURRE I SUOI MARCHI MADE IN ITALY

L'azienda Manifattura Italiana Tabacco informa Operatori, Tabaccai e Consumatori che sta continuando la produzione nella storica Manifattura di Chiaravalle per soddisfare le richieste del mercato italiano con la qualità che l'ha sempre contraddistinta. Ci scusiamo se alcuni prodotti hanno subito, negli ultimi mesi, problemi di reperimento, impegnandoci a ripristinare quanto prima la loro normale distribuzione.

info@mitspa.it